Comunicare bene costa: ecco i tool e servizi che non tutti si possono permettere

La comunicazione è l’arma più potente che abbiamo a disposizione. Esiste altro mezzo valido per poter promuovere la propria azienda e pubblicizzare i propri prodotti e servizi?

Ovviamente come tutte le armi ha bisogno delle giuste istruzioni per poter centrare il mirino e sparare il colpo giusto. Occorre prestare attenzione alla qualità di ciò che comunichiamo agli altri: gli stiamo offrendo contenuti di valore? Possono trovare altrove ciò che scriviamo? Se la risposta a entrambe le domande è “Sì”, siamo sulla strada sbagliata!

In un contesto nel quale siamo esposti quotidianamente a migliaia e migliaia di messaggi bisogna fare attenzione al come comunichiamo. Il primo passo è avvalersi degli giusti strumenti che il mercato del digitale mette a disposizione di noi marketers. Qui di seguito i Tools che ogni buona Agenzia di Comunicazione deve mettere al servizio dei propri clienti. Proprio perché sono indispensabili per poter dirigere una campagna comunicativa, molti di questi sono a pagamento e possederli tutti diventa impossibile per un freelance.

Analisi SEO

SeoZoom: come pianificare una corretta strategia SEO

La SEO (Search Engine Optimization) è il servizio più richiesto per un’agenzia di comunicazione, da parte degli imprenditori. Per ogni azienda, è fondamentale, se non necessario, conquistare una posizione strategica nella realtà digitale. E quale mezzo migliore di una tattica SEO può garantirle di essere prima sui motori di ricerca ? I tools maggiormente utilizzati per l’analisi SEO sono senza alcun dubbio SeoZoom e SEMrush.

Per gli esperti del settore digitale, tali strumenti sono necessari quando si ha bisogno di effettuare analisi dettagliate per quanto concerne il posizionamento e l’ottimizzazione dei siti web. Grazie a milioni di keyword monitorate, consentono di effettuare uno studio specifico che permette di individuare gli errori SEO presenti nella pagina e suggerirne eventuali soluzioni. Questo grazie all’utilizzo di keyword altamente specifiche e strategiche per il proprio settore. E non solo. Ogni azienda che si rivolge ad un’agenzia di comunicazione ha dei competitors, dei nemici da combattere. Ecco, SeoZoom e SEMrush diventano armi fondamentali nella dura battaglia del mercato, permettono di identificare le strategie utilizzate dai competitors e di dare risposte concrete alle seguenti domande: “In cosa si sono posizionati meglio di noi? Con quali keyword ottimizzano la loro comunicazione? Quali sono le pagine che ottengono maggiori visualizzazioni?”.

Fare questo passaggio consente di avere tutto sotto controllo: non solo si avranno aggiornamenti tempestivi sulle attività sviluppate e poste in essere grazie a report altamente dettagliati, ma si potranno misurare concretamente le performance aziendali. La principale differenza tra le due piattaforme è che qualora la ricerca dovesse estendersi oltre i confini del territorio italiano, SEMrush ha maggiori potenzialità e risulta più utile per i professionisti della comunicazione.

Analisi Facebook

Analizza i risultati ottenuti sui tuoi social network

I social network rappresentano dei veicoli, dei canali di informazione, altamente strategici per la promozione del brand e per la comunicazione delle attività aziendali. Ma… così come avviene per la SEO, bisogna saperne sfruttare le potenzialità.

E per farlo, si necessita dei giusti strumenti. Il tool più utilizzato per le analisi di Facebook è senza alcun dubbio FanPage Karma, che lo strumento più adatto da adoperare per una corretta strategia digitale. Sebbene possa essere applicato a tutti i social network, il suo punto di forza è proprio Facebook.

Conosceremo con esattezza il numero di fan che il nostro cliente ha sulla propria pagina (quante persone lo seguono); il tasso di crescita settimanale; l’engagement ottenuto coi post pubblicati (l’interazione della nostra fanbase con i nostri contenuti). E non solo. In maniera dettagliata, capiremo quali sono i contenuti che hanno ottenuto maggior successo e in base a questi sviluppare un piano editoriale altamente personalizzato e strategico.

Analisi Instagram

Instagram: dati e statistiche sui profili social aziendali

Il tool che invece viene maggiormente usato per l’analisi su Instagram è Hypeauditor.

É uno strumento ideato e progettato per studiare l’audience, sia del proprio profilo, che della concorrenza. Un’analisi a raggi X sullo stato di salute dei profili social, che ti garantisce:

  • Una ricerca sui dati generali dell’account (da precisare che queste sono informazioni accessibili a tutti come il numero di followers e i post pubblicati);
  • Il ranking dell’account;
  • Il numero di followers reputati di qualità;
  • L’engagement reale (il numero di like ritenuti autentici);
  • Una valutazione complessiva espressa da una scala che va da 0 a 100.

Programmazione Social

Programma correttamente la pubblicazione dei post sui tuoi profili social

Troppo spesso si ignora che è possibile programmare la pubblicazione di post sui nostri profili social. Sebbene esistano molti tool gratuiti per effettuare ciò, questi non sfruttano tutte le potenzialità di questa funzione, davvero essenziale per una corretta pianificazione dei contenuti da veicolare.

Gestire i post da pubblicare, le informazioni da condividere con la propria fanbase da un’unica piattaforma è uno strumento indispensabile per ogni agenzia. Il tool più usato per lo scheduling di Facebook è Buffer. Con un’interfaccia molto semplice, basta aggiungere sulla piattaforma i profili social da visualizzare e il gioco è fatto.

Per Instagram, invece, viene prediletto OnlyPult, un tool (anch’esso a pagamento) che permette a tutti i digital marketers di avere:

  • Un risparmio notevole di tempo programmando i post e i video su Instagram;
  • Il caricamento coordinato dei post che avviene direttamente dal pc;
  • La gestione contemporanea di diversi account;
  • L’analisi dei post e degli hashtag più popolari.

Archivio Foto

Ecco come accedere agli archivi di immagini e fotografie

Fino ad ora abbiamo approfondito i tool maggiormente usati nel campo del digital marketing. Sappiamo bene, però, che senza che nessun contenuto può essere veicolato efficacemente senza un giusto supporto grafico.

Si necessita quindi di avere archivi di foto, banche di immagini dalle quali attingere per creare i nostri post di valore. Per dare l’immagine perfetta alle nostre idee rivoluzionarie.Un esempio è iStock: al suo interno è possibile usufruire di migliaia e migliaia di fotografie, immagini, elementi Visual suddivisi per categorie e per tipologia.

Qualora la ricerca non avesse prodotto i giusti risultati, un’alternativa valida è ShutterStock. Immagini, foto, video e altri contenuti ideati per dar vita a progetti creativi.

CRM aziendali

Prendi il controllo e pianifica ogni strategia digitale

Per tutte le attività di comunicazione, per i processi da intraprendere, deve esserci alla base una macchina digitale che funga da coordinamento. Parliamo dei CRM i cosiddetti Customer Relationship Management. Una strategia vincente di business, che mette al centro di tutto il cliente.

Attraverso questi software, sarà possibile avere sotto controllo tutte le attività che verranno intraprese per l’azienda cliente. Che si tratti di social, website, copy o Seo, ogni passaggio verrà collocato nell’apposita area e sottoposto a continue analisi (È stato svolto? A che punto è il lavoro effettuato? Qual è il risultato?).

Ovviamente questi strumenti non sono gratuiti, e possederli in alcuni casi (soprattutto se si è freelance) è davvero impossibile.
Esempi di efficaci CRM sono Breeze, BaseCamp e Asana.